martedì 27 settembre 2016

Tracce del passato a Bordeaux

Delizioso questo appartamento di 210mq a Bordeaux, ristrutturato  dallo studio Fusion D capitanato da Ninou Etienne.
Ninou ha lavorato per oltre tredici anni all'estero di cui sei a Londra, e dichiara di aver scelto questa professione per aiutare le persone a trovare nella propria casa un posto in cui rilassarsi e stare a proprio agio.
Non le piace il total look, preferisce uno stile "misto" che con i suoi progetti propone mescolando elementi di vario genere ed epoca diversa. Non a caso lo studio di cui è cofondatrice si chiama FusionD.
I proprietari di questa casa, Jeromine e Thomas hanno lasciato Parigi dove vivevano in un piccolo appartamento, ed hanno acquistato questa casa con l'intento di migliorare la qualità di vita della loro famiglia 
Si tratta di un edificio del 1890 di cui Ninou, incaricata di progettarne la ristrutturazione, conserva i dettagli originari come cornici, stucchi e camini e le tracce del passato per preservarne l'atmosfera. 
Si fa ispirare dai colori del pavimento preesistente  in cementite dell'ingresso per creare la  fantastica palette che caratterizza la casa: dal grigio della boiserie della stanza dal pranzo e della ringhiera della scala, all'antracite della parete e della cornice a soffitto del living, al turchese chiaro della  cucina, all'arancio della carta da parati della stanza delle bambine.
Se volete vedere com'era la casa prima dei lavori cercate le foto sulla pagina facebook dello studio FusionD e capirete ancor più che che gran bel lavoro ha fatto Noinou.


Ilove this charming apartment of 250 square meters in Bordeaux, renovated from the study Fusion D led by Ninou Etienne.
Ninou has worked for over thirteen years abroad, including six in London, and she claims to have chosen this profession to help people find in their own home a place to relax and be at ease.
She does not like the total look, she prefers a style "mixed"; with her projects sheproposes mix of elements of various kinds and different age. No coincidence that the study of which he is co-founder is called FusionD
The owners of this house, Jeromine and Thomas have left Paris, where they lived in a small apartment, and bought this house with the intent to improve the quality of their family life.
It is a 1890s building in which Ninou, responsible to design the restructuring,retain the original details such as cornices,stucco and chimneys and traces of the past to preserve its atmosphere.
She is inspired by  the colors of the existing concrete tiles of the entry to create the fantastic palette that characterizes the house: from the gray of the boiserie of the dining room and of the railing staircase, to the anthracite  of the wall and  of the ceiling frame in the living room, to light turquoise of kitchen, to orange wallpaper the girls room.
If you want to see the house as it was before the works  you can looking for pictures on facebook page of FusionD study and understand even more what a great job she did Ninou.



























lunedì 19 settembre 2016

Classico contemporaneo a Parigi

Un edificio tipicamente haussmaniano nel 5° arrondissement a Parigi, una famiglia che rientra in Francia dopo 10 anni trascorsi in Inghilterra ed un grande appartamento di 250mq abbandonato da molto tempo: questi sono gli elementi di partenza di questo progetto.
L'architetto ed ebanista autodidatta Jean-Francois Faure, incaricato di ridisegnare gli spazi su misura per France, Jean-Christophe ed i loro tre figli, sfrutta gli elementi originari tipici di questo interno creando una cornice ideale per la raffinata collezione di mobili anni 50 e di fattura contemporanea dei suoi clienti, cui aggiunge alcuni pezzi disegnati e realizzati da lui stesso, come il mobile sottolavello del bagno padronale.
La  cucina integrata con la sala da pranzo, luminosa, efficiente ed elegante è l'ambiente in cui tutti questi elementi si fondono perfettamente ed è la stanza preferita da France e dalla sua famiglia.
Anche io penso che sia fantastica, e voi?

Contemporary classic in Paris
A typical Haussmanian building in the 5th arrondissement in Paris, a family who returned to France after 10 years spent in England, and a large apartment of 250sqm abandoned for a long time: these are the starting points of this project.
The  architect and self-taught cabinetmaker Jean-Francois Faure, charged with redesigning the right space for France, Jean-Christophe and their three children uses the typical original elements of this internal creating an ideal setting for fine collection of 50s  furniture and contemporary invoice of its customers, which he adds some pieces designed and manufactured by himself, as the storage under sink of the master bathroom.
The efficient, bright and stylish kitchen, integrated with  the dining room,  is the environment in which all these elements come together perfectly and is the favorite room of France and her family.
Even I think it is fantastic, and you?
















giovedì 8 settembre 2016

Belli e buoni

Una delle cose che preferisco quando viaggio?
Assaggiare piatti insoliti in ristoranti belli e pieni di atmosfera. Griffatissimi come lo Sketch di Londra, etnici come l'HornPlease di Melbourne, eleganti come il Liberté di Budapest o ricchi di fascino come il Fitzgerald  di Rotterdam in cui l'architetto Daniela Germone  ha realizzato un riuscito connubio tra gusto contemporaneo e design anni 50 e 60.
Anche l'occhio vuole la sua parte.

One of my favorite things when I travel? To taste unusual dishes in beautiful and full of atmosphere restaurants . Branded as the Sketch  in London, ethnic as the HornPlease in Melbourne, elegant as the Liberté in Budapest or rich atmosphere like Fitzgerald in Rotterdam where the architect Daniela Germone achieved a successful blend of contemporary style and design of the 50s and 60.

In Italy we say "also the eye wants its part"

Fitzgerald Rotterdam 



Liberté  Budapest



Sketch Londra



Horn Please Melbourne







mercoledì 10 agosto 2016

Ricetta per l'estate

Ingredienti: sedia a dondolo Thonet, pavimento in maioliche di Vietri, armadio di recupero ridipinto a mano by EcceHome,  cuscino effetto azulejos, midollino intrecciato
Colori: blu e giallo
Procedimento: Mescolare a piacere gli ingredienti

Recipe for summer
Ingredients: Thonet rocking chair, floor tiles from Vietri, repainted handmade locker  by EcceHome, cushion effect tiles, woven wicker.
Color: blue and yellow
Procedure: Mix the ingredients to taste




venerdì 29 luglio 2016

A Messina stile eclettico vista mare

Oggi voglio parlarvi della  ristrutturazione di una casa in Sicilia caratterizzata da una strepitosa vista sullo Stretto di Messina.
L'edificio originario, probabilmente risalente alla seconda metà dell'800, è stato gravemente danneggiato dal terremoto del 1908. L'architetto Maria Teresa Giorgio, che ne ha curato il progetto, ha voluto esaltare le caratteristiche tipologiche originarie (come il portale in pietra di tufo) del piano terra, concedendosi invece maggiore libertà nella ricostruzione del primo piano, completamente crollato a causa dell'evento sismico; ciò le ha consentito di realizzare una grande finestra ad arco ribassato da cui godere il più possibile dello spettacolare ed unico panorama dello Stretto.
Internamente il tratto caratteristico del progetto è la continuità visiva tra i vari livelli, creata mediante una sorta di lucernario vetrato realizzato nel solaio del piano primo, cui corrisponde al piano terra un inserto in piastrelle di recupero.
L'arredo minimale esalta  il progetto architettonico ed il paesaggio circostante.

Today I want to tell you about the renovation of a house in Sicily characterized by a breathtaking view of the Straits of Messina.
The original building, probably dating from the second half of the 800, was severely damaged by the earthquake of 1908. The architect Maria Teresa Giorgio, who oversaw the project,  wanted to bring out the original characteristics (such as the  portal of tuff) of the ground floor. She have allowed herself more freedom in the reconstruction of the first floor, completely collapsed due to the earthquake, for realizing  a large segmental arch window  from which to enjoy as much as possible of the spectacular and unique panorama of the Strait.
Internally, the characteristic trait of the project is the visual continuity between the various levels, created by a kind of glazed skylight built in the first floor slab, which corresponds to the ground floor an insert  of recovery tiles.
The minimal furniture enhances the architectural design and the surrounding landscape.

























 La casa prima dell'intervento