lunedì 27 aprile 2015

Mini office

C'è chi dice che un ufficio per stimolare la creatività e  rendere più piacevoli le tante ore che si trascorrono sul posto di lavoro debba somigliare il più possibile ad una casa.
Ma allora come deve essere un home office?
Semplicemente un posto in cui riuscire a concentrarsi, studiare o lavorare sentendosi sempre a proprio agio: un posto integrato con il resto della casa.
Per questo non esistono regole, basta un piano d'appoggio ed una seduta comoda.
Le varianti possono essere infinite e può essere sufficiente davvero poco spazio.
Quindi... a ciascuno il proprio office. 

Some say that an office to stimulate creativity and make you more productive should resemble as much as possible to a home.
But then how  must to be a home office?
Just a place to be able to concentrate, to study or work,  feeling more at ease: a place integrated with the rest of the house.
There are not rules, just a table top and a comfortable seat.
The variations can be endless and in very little space.
So ... to each their own office.
























Planete Deco

My office


mercoledì 22 aprile 2015

Second life

Una delle cose che mi danno maggiore soddisfazione è dare una seconda chance agli oggetti, in pratica una seconda vita, personalizzandoli ed adattandoli a nuove esigenze estetiche e funzionali.
Tra gli oggetti che ho trasformato vi mostro questo vecchio comò in legno massello che la mia famiglia ha ereditato alcuni decenni fa dalla precedente proprietaria della casa al mare dei miei genitori.
E lì è rimasto fino a pochi mesi fa, quando  ho deciso che sarebbe potuto star bene a casa mia.
La forma bombata mi piaceva, le maniglie anche, i cassetti capienti mi avrebbero fatto comodo, ma la finitura  color legno lo rendeva poco adatto alla mia casa. 
Quindi mi sono messa all'opera.
Per prima cosa ho fatto fare in un laboratorio specializzato un trattamento antitarlo al microonde, non tossico perché realizzato senza sostanze chimiche.
Poi ho comprato della pasta di legno all'acqua per sigillare i fori lasciati dagli antipatici insetti e ne ho chiusi buona parte (tutti sarebbe stato impossibile) facendola penetrare con l'aiuto di una piccola spatola.
La fase più faticosa è stata carteggiare accuratamente tutto il mobile per eliminare la vernice trasparente con cui era stato trattato e riportare il legno al naturale. A quel punto non potevo più avere ripensamenti.
Ma ecco finalmente la parte divertente del lavoro: dipingere il comò.
Ho scelto delle delle vernici opache ed all'acqua marca "Les Decoratives" della serie "Tendence cuisine"  che vanno applicate in due strati successivi.
Il primo strato "Base" che ho scelto nel color grigio (Taupe) va applicato con il pennello uniformemente e lasciato asciugare per circa quattro ore. 
Il secondo strato, (nel mio caso colore "grigio tenero")  va applicato e dopo circa dieci minuti, sfregando con una spugna umida, rimosso  dove si intende far riaffiorare quello sottostante più scuro.
Per finire, quando tutto era completamente asciutto, ho passato con un panno morbido della cera per mobili in pasta trasparente che gli ha donato un aspetto quasi vellutato.
Devo dire che ora si  intona bene con la parete grigia cui è appoggiato ed il risultato mi ha soddisfatto tanto che...seguitemi e scoprirete cos'altro ho fatto.


One of things that give me greater satisfaction is to give a second chance to the objects, in practice a second life, customizing and adapting them to new aesthetic and functional needs.
Among the items that I "turned" I show you this old solid wood dresser  that my family has inherited a few decades ago by the previous owner of the beach house of my parents.
And there it stayed until a few months ago, when I decided that it coulds feel good in my house.
I liked its rounded shape , even the handles,the larges drawers would have been useful to me  but the color of wood  finish was  ill-suited to my house.
So I started work.
First I brought it  in a specialized laboratory for a anti worm in the microwave, non-toxic ,because  it is made without chemicals.
So I bought a water-based wood pulp to seal the holes left by unpleasant insects and I closed  a lot of them  (all would have been impossible) making it penetrate with the help of a small spatula.
The most difficult phase was carefully scrape with sandpaper whole cabinet to remove the varnish with which he was treated and restore the natural wood. At that point I could not have second thoughts.
But finally, here's the fun part of the job: paint the dresser.
I chose the paint opaque and  of the   "Les Decoratives"  series "Tendence cuisine" that should be applied in two coats.
The first layer, "Base" (I chose the color gray Taupe) must be applied with a brush evenly and allowed to dry for about four hours.
The second layer, (in my case soft gray color) is applied and after about ten minutes  by rubbing with a damp sponge should be removed where you intend to bring out the underlying color darker.
Finally, when everything was completely dry, I spent with a soft cloth a transparent paste of wax for furniture  that has given him an almost velvety look.
I must say that fits in well with the gray wall, and the result has pleased me so much that ... follow me and discover what else I did.





domenica 19 aprile 2015

Rustico ma non troppo

La casa dell'interior designer  Caroline Holdaway e del suo compagno, il fotografo Fatimah Namdar, nel Cotswolds, Inghilterra, all'esterno ha l'aspetto del tipico cottage di campagna.
L'edificio risalente al 1710 ed ampliato nel 1970, ha i muri di pietra, il tetto spiovente ricoperto di tegole di ardesia, ed un piccolo giardino con un bel prato verde e rose bianche rampicanti.
All'interno però la casa riserva delle sorprese. Il progetto di ristrutturazione, pur non contraddicendo il carattere rustico dell'abitazione, le ha conferito un aspetto fresco, elegante e moderno allo stesso tempo.
Gli spazi,  non molto grandi, sembrano amplificati dalla  abbondante  luce naturale che ha sorpreso gli stessi attuali proprietari quando hanno visitato il cottage la prima volta.
Le poche tinte tenui, che si affiancano al bianco delle pareti, come il verde prato, ed  i colori dei fiori di campo,creano un'atmosfera gaia nella casa.
D'altra parte Caroline afferma di amare il colore perché porta gioia nella vita; e come darle torto...

The house of the interior designer  Caroline Holdaway and her husband, the photographer Fatimah Namdar,in the Cotswolds, England,from the outside it looks like a typical country cottage.
The building dates back to 1710 and was extended in 1970:it has the stone walls, a sloping roof covered with slate tiles, and a small garden with a nice green lawn and white roses climbing.
But inside there are some surprises. The renovation project, while not contradicting the rustic character of the house, has given it  a fresh, elegant and modern look.
The spaces,  not very large, seem amplified by the abundant natural light that has surprised the current owners when they visited the cottage the first time.
A few muted hues, like the green  and the colors of the flowers of the field, alongside the white walls, creats a joyful atmosphere in the house.
Indeed Caroline claims to love the color because it brings joy in life; and how to blame her ...






















 Caroline Holdaway e House and Garden

mercoledì 15 aprile 2015

Sotto una campana di vetro

Siete in cerca di un'idea originale per esporre la vostra collezione?
Vi piacerebbe mettere insieme una serie di oggetti che vi ricordano una persona od una situazione e vi piacciono le atmosfere un po' retrò? 
O più semplicemente volete proteggere un oggetto delicato pur lasciandolo a vista?
Se siete abili  con carta forbici e colla potreste persino riprodurre un paesaggio o rappresentare una favola.
Una campana di vetro vi consente di fare tutto questo e molto altro.
Nei mercatini e negli shop on line se ne trovano moltissime e di diversa forma e grandezza. 
E allora basta lasciarsi ispirare da queste foto e liberare la fantasia.

Under a glass dome
You are ooking for an original idea to expose your collection?
Would you like to bring together a number of objects that remind you of a person or situation and you like the atmosphere a little retro?
Or simply you want to protect a delicate object while leaving it on sight?
If you are skilled with paper, scissors and glue you might even to create a landscape or to represent a fable.
With a  glass dome  you do all this and more.
You can find plenty of different shape and size and in the markets and in the online shop.
And then just be inspired by these photos and free the imagination.